lunedì 9 gennaio 2017

Recensione - Apri gli occhi e comincia ad amare

 

"How to Disappear Completely"
come sparire completamente.
Una promessa mantenuta.
Un uncino sottopelle.


 
E' difficile scrivere questa recensione.
E' difficile parlare di Sara, dopo che è stata nei miei pensieri tanto a lungo.
C'è qualcosa che preme, in questo libro, e che va oltre l'incredibile bravura della scrittrice: è l'urgenza di fare luce sul corpo martoriato della protagonista, che è solo un mantello che cela ben altri incubi, ben altre fratture e ben altre devastazioni.
Il pugno arriva in pieno stomaco già nelle prime pagine, quando una ragazzina avvolta dal nero (un nero che è parte di lei, un nero che non coinvolge solo le maschere che indossa per celarsi agli occhi del mondo... e ai propri) scende dall'autobus.
La vediamo stagliarsi cupa, come se la luce del sole si spegnesse intorno a lei, come se la risucchiasse, come un prisma all'incontrario. Intorno a lei, un paesino del Tirolo austriaco.
Che è quanto di più distante, quanto ambientazione, a ciò che il lettore si aspetta: cemento, metropolitane, musica nelle orecchie...
Invece: una cittadina di legno e fatica, monti e cielo terso -come può essere terso il cielo solo in inverno-.
La primissima scena promette e consegna un istante di magistrale straniamento.
 
Poi, arriva la devastazione.

Leggi la devastazione nella linea marcata del contorno occhi di Sara, nel suo giubbino che non riesce a ripararla dal freddo, negli anfibi sfondati, nei piercing e negli spuntoni di metallo che le addobbano le orecchie.
La immagini piccola e fragile, una bambola di cartapesta travestita da pitbull.
E lì cominciano i brividi.
Sono solo i primi. Perché questo romanzo ne è permeato, e sono brividi che ti entrano sottopelle e si insediano. Proprio come gli artigli di una bestia feroce che ha nome passato.
 
Vedi i protagonisti, Sara e Isaak, ognuno col proprio dramma nascosto, camminare sul ciglio di un burrone. E il ciglio è franoso. Basta un nonnulla per mettere il piede in fallo e precipitare.
E mentre leggi, sei dannatamente lì. Non a guardarli, sarebbe troppo semplice. Mentre leggi, sei Sara. Sei Isaak. Sei gli amici incrollabili (perché, questo, è anche un grande romanzo sull'amicizia), che portano una macchia sbavata di colore esuberante nell'esistenza grigia della protagonista. Ma non è finita qui, naturalmente, perché anche il gruppo più affiatato e colorato di amici può nascondere un dramma. Corale.
L'abbraccio con il quale Apri gli occhi e comincia ad amare ti avvolge è l'abbraccio delle sofferenze al passato. Quelle che tornano a galla sempre e comunque.
La cosa eccezionale non è dimenticarle.
La cosa eccezionale è la capacità di accettazione e la tortuosa strada in salita che i protagonisti, quasi senza rendersene conto, accettano di intraprendere.
Insieme.
 
Questa è la virtù principale di Elle Eloise. Non solo la scrittura vera e fluida, non solo la capacità di farti vivere ciò che sta raccontando. Elle crea empatia. Ed è questa che non riesci a scrollarti di dosso, neppure a lettura finita.
Tanto di cappello.
 
Apri gli occhi e comincia ad amare è stata la mia prima lettura del 2017.
E direi che, su questo fronte, l'anno è iniziato alla grande!
 
 
 
«Volevi sapere chi sono, Isaak. Ecco chi sono.»
Mi sta chiedendo di guardarla, mi sta chiedendo di accettarla, e io non riesco a non farlo. Non potrei più tornare indietro, sono stregato da ogni cosa che la riguarda, bella o brutta, luce e ombra.
Bacio delicatamente le sue lacrime salate, poi mi sposto sulle sue labbra schiuse.
La guardo, come mi ha detto di fare col suo silenzio, osservo e accarezzo ogni dettaglio del suo corpo, soffermandomi su quei traumi che ormai fanno parte di lei,
come i rami fanno parte di un albero.
 
 

 
Autrice:
Elle Eloise è una grande sognatrice. Si circonda di semplicità e tranquillità, è un po’ il suo modo di vivere, e la caratterizza. È nata a Cuneo nel 1981 e vive in un paesino vicino a Torino; di giorno si occupa di formazione aziendale, la sera, invece, veste i panni della scrittrice e appassionata lettrice. Chi la conosce, dice di lei che il sorriso sempre pronto e il modo in cui affronta ogni cosa la rendono una persona davvero speciale. Apri gli occhi e comincia ad amare è il suo romanzo d’esordio per la Delrai Edizioni, il primo autoconclusivo della serie How to Disappear Completely.
 
Link acquisto Amazon: Apri gli occhi e comincia ad amare
Romanzo disponibile in versione ebook e cartacea

Nessun commento:

Posta un commento