giovedì 22 gennaio 2015

Francesca Prandina

AUTORI BUTTERFLY / 2
 
FRANCESCA PRANDINA

BIOGRAFIA:
Francesca Prandina, danzatrice, coreografa e insegnante di danza è nata a Schio (VI) il 13 agosto 1979 e vive a Vanzago (MI) con il marito Vincenzo e due figli. Diplomata al Liceo Classico F. Corradini di Thiene, consegue la Laurea in Scienze della Comunicazione presso lo IUML di Milano nel 2004 (votazione 110 e lode).
Lavora come responsabile della comunicazione presso il Club Francesco Conti a Milano e nel campo degli acquisti per la società Terminale GNL Adriatico srl per alcuni anni prima di dedicarsi interamente alla sua prima passione: la danza. Nel 2009 fonda con la sua socia e amica Laura Quadrelli l’associazione Backstage Arte in Movimento per diffondere la cultura e l’insegnamento della danza nella provincia di Milano.
Grande divoratrice di libri di ogni genere e interessata di storia, scrive fin da bambina per passione. “Come vento ribelle” è il suo romanzo d’esordio
 
Acquista su Blomming.com Come vento ribelle
 
SINOSSI:
Nevada, 1858. Sabrina è una ragazzina vivace e ribelle che vive con sua madre Marie in terra di frontiera. Cresciuta separata dal padre, ufficiale dell’esercito, e dai suoi fratelli, si trova costretta a seguirli al Forte quando Marie parte per Boston per accudire la madre malata.
Quell’ambiente prettamente maschile le farà mettere in discussione l’educazione femminile che la madre le aveva inculcato e la relativa libertà conquistata le donerà momenti spensierati in compagnia dei suoi fratelli. Tuttavia, la guerra tra Nordisti e Sudisti giungerà presto a disturbare la sua quiete e lei, giovane e testarda, passerà attraverso i dolori più atroci pur di affermare il suo ruolo di donna in una società patriarcale che può soltanto condurre guerre e rinnegare la pace.
Francesca Prandina traccia il profilo di una donna coraggiosa pronta a tutto, anche ad arruolarsi, pur di non chinare il capo e di conquistare la propria indipendenza, in un romanzo sconvolgente che ricorda al lettore tutte quelle donne che, come Sabrina, hanno contribuito a restituire al genere femminile il suo diritto alla vita e alla libertà.

Nessun commento:

Posta un commento