domenica 25 gennaio 2015

Emily Pigozzi

AUTORI BUTTERFLY / 3
 
EMILY PIGOZZI

 
Nasce a Mantova nel 1980. E’ piccolissima quando inizia a scrivere, e ad avvicinarsi a forme d’arte come la danza, il canto e la recitazione.
Inserita in numerose antologie pubblica per l’editore Sometti, insieme ad altri giovani autori, le raccolte “Segni di Manto” (2002) e “Di Manto in Manto” (2005), per poi dare alle stampe, nel 2008, la raccolta “Amore e Oro” (Bonaccorso editore) quest’ultimo con la prefazione del poeta Alberto Cappi, ricevendo il plauso di Giorgio Barberi Squarotti.
Appare inoltre in “Donne in poesia” e “Poeti Lombardi” (Giulio Perrone). Nel 2013 partecipa al progetto “La luce oltre le crepe” (Bernini editore), in aiuto alle biblioteche colpite dal terremoto. Emily è inoltre attrice: ha infatti preso parte a diversi cortometraggi e film, tra cui “Monamour” di Tinto Brass e “Centochiodi” di Ermanno Olmi, e interpretato importanti ruoli in numerose produzioni teatrali su testi di autori tra cui Pirandello, De Filippo, Euripide, Valentin, Brecht e Seneca, partecipando a tournèe che hanno toccato i maggiori teatri d’Italia. Collabora alla regia di eventi e reading letterari. Nel 2014 pubblica il romanzo “Un qualunque respiro” (Butterfly edizioni) una storia d’amore incentrata sul tema della ricerca della maternità.
E’sposata e mamma di due bambini.
 
 
 
SINOSSI:
 
Eliana e Alberto sono una coppia felice. Si sono sposati per amore, hanno acquistato la casa dei loro sogni, lavorano e coccolano un gatto sornione di nome Angus.
Tutto va per il meglio eppure, all’improvviso, la loro serenità viene incrinata da una mancanza: è l’assenza di un figlio, il vuoto che riempie la casa. Eliana e Alberto iniziano a pensarci, a provarci, ad aspettare l’attesa stessa di una nuova vita. Una vita che, però, non arriva.
Tra tentativi falliti e coppie di amici circondate da bambini, cure mediche ed esami invasivi, il loro amore è chiamato ad affrontare la prova più grande e a restare saldo, integro, in una tempesta di desiderio e delusione. Emily Pigozzi indaga con preziosa sensibilità il mistero della maternità, il dolore della mancanza, la sensazione di aver fallito nel proprio ruolo di donna come generatrice di vita, in un romanzo che è una storia d’amore a tre uscite: amore per sé stessi, per l’altro, per una nuova esistenza che di quel sentimento è il frutto. Una delicata e poetica storia d'amore che regala al lettore la speranza di credere in un lieto fine.
 
Acquista su Amazon Un qualunque respiro



Hanno detto della sua poesia:

“L’universo della parola è, in Emily Pigozzi, capacità di innovare a partire dalle sostanze costituenti:la corporalità, la liquidità, il silenzio, la luce. Avviene allora che l’incanto e la meraviglia si aprano nel canto. Ci troviamo, con l’autrice, in un dire a sé, con naturalezza, simpatia, fabulante confessione, cosciente e partecipe accensione della voce.” Alberto Cappi

“…La sua poesia affronta con slancio e alacrità amore e dubbi, emozioni e ironie, avventure di stagioni e saporosi giochi del cuore e sapienti invenzioni di parole e di immagini. E i risultati sono spesso massimi”

Giorgio Barberi Squarotti

“Ho letto di recente un romanzo illuminante: Un qualunque respiro

Nessun commento:

Posta un commento